In certi ristoranti cinesi, il cibo fa da contorno a una serie di singolari servizi e passatempi offerti dai camerieri alla clientela.

Volete un ristorante che vi proponga gustose pietanze cinesi, ma non avete fretta, e per di più avete dimenticato di fare la manicure?

Non c’è problema: in Cina ci sono ristoranti dove, in attesa del vostro Hot Pot o fondue cinese (stufato dell’est asiatico che esiste in molte varietà) vi faranno le unghie – e non solo.

Haidilao è una catena di ristoranti di piatti caldi fondata nel 1994, nella provincia del Sichuan in Cina, dove il termine significa “fortuna”.
L’avventura di Zhang Yong, l’uomo d’affari cinese, miliardario, fondatore del gruppo di ristoranti Haidilao, inizia con un piccolo negozio che vendeva malatang (cibo cinese da strada, particolarmente popolare a Pechino). Con il tempo la modesta attività si è trasformata in una catena di ristoranti che al momento annovera varie sedi, non solo in Cina.

La caratteristica vincente di questi ristoranti (quotati nella borsa di Honk Kong a un miliardo di dollari) è quella di aver intuito che i clienti, seduti al tavolo davanti a un Hot Pot che arriva bollente e si mangia condividendolo con gli altri commensali, possano ingannare l’attesa grazie a servizi accessori, offerti dalla casa, che vanno dalla lucidatura delle scarpe alla manicure fino ai giochi da tavolo (mahjong).

Il personale dei ristoranti Haidilao si destreggia per soddisfare la clientela che affronta code interminabili, pur di accaparrarsi un tavolo e godere dei singolari servizi dei camerieri lustrascarpe, estetisti ed esperti di origami.


Forse, questa singolare catena di ristoranti arriverà presto anche in Occidente. Auguriamoci, quindi, di poter vedere in azione i camerieri di Haidilao che si dilettano anche in spettacoli drammatici e di danza ispirati ai piatti che avete appena ordinato.

Anna Rita Rossi


Leave a comment