In estate è possibile combattere il caldo a tavola consumando cibi leggeri e nutrienti. Ecco cosa mangiare per resistere all’afa.

di Anna Rita Felcini

La prima difesa contro il grande caldo e l’afa opprimente dobbiamo costruirla a tavola. Scegliendo cibi freschi, leggeri e nutrienti, non mettendo a rischio la nostra salute con piatti inadatti alle temperature alte, e soprattutto ricordandoci che servono, in questi momenti, poche proteine e molta acqua.

Perfetti a questo scopo, naturalmente, sono frutta e verdura di stagione, frullati, macedonie e spremute, che garantiscono al nostro organismo il giusto apporto di vitamine e sali minerali, una corretta idratazione e allo stesso tempo proteggono la pelle dai raggi solari grazie alla presenza dei carotenoidi. Da evitare, invece, il consumo di carni rosse, cibi elaborati, bevande zuccherate e superalcolici che favoriscono la disidratazione.

Via libera allora a tante insalate, pasta fredda, carni magre e pesce, passati di legumi, yogurt, frullati, macedonie: sono questi gli alimenti che ci permetteranno di contrastare l’afa estiva e allo stesso tempo di mantenerci in linea.

Inoltre, secondo una recente ricerca effettuata da un gruppo di studiosi giapponesi, mangiando sano e leggero si evita anche l’effetto Natsubate”, letteralmente “esaurimento estivo”, una particolare forma di malessere caratterizzata da spossatezza, calo di energia e irritabilità a causa delle temperature elevate che può dare origine ad affaticamento psicofisico, disidratazione, crampi e colpi di calore.

Scopriamo allora come combattere il caldo con il cibo ed essere sempre energici, vitali e in salute anche quando l’afa non ci dà tregua.

  1. La verdura estiva è fresca e leggera, inoltre contiene tanta acqua. L’ideale sarebbe consumarla cruda per mantenere intatte tutte le sue proprietà. Inoltre, può essere anche un ottimo spezza-fame. Scegliete tra zucchine, pomodori (che contengono licopene, potente antiossidante per contrastare gli effetti dannosi dei radicali liberi, rallentando l’invecchiamento cellulare), cetrioli, carote, sedano, peperoni, radicchio, finocchi, menta.
  2. La frutta in estate è fondamentale per fare il carico di vitamine e sali minerali, da consumare dopo i pasti ma soprattutto come spuntino anche sotto forma di gustose macedonie o frullati rinfrescanti. Optate per anguria, melone, ciliegie, fragole, albicocche e fichi.
  3. Per resistere all’afa estiva preferite la carne bianca, più leggera e digeribile, al posto della carne rossa e dei salumi, che contengono molti grassi saturi e più calorie. Il pollo è l’ideale, potete mangiarlo due volte a settimana alternandolo al pesce, altro cibo anti-caldo indispensabile sulle nostre tavole in estate. Per questi alimenti preferite la cottura alla griglia o al forno, e prediligete il pesce azzurro: merluzzo, sgombro, alice, acciughe, ma anche salmone, tutti ricchi di Omega 3.
  4. Bevete tanto e spesso: almeno 2 litri di acqua, in pratica dagli 8 ai 10 bicchieri al giorno. Una buona abitudine è berne uno appena svegli e l’ultimo prima di andare a letto.
  5. Consumate pasti leggeri e mangiate poco e spesso. Uno degli errori che con il caldo si tende a commettere con facilità è saltare gli spuntini fra un pasto e l’altro per via della diminuzione di appetito. In realtà, oltre ad aiutare a mangiare di meno nel pasto successivo e a mantenersi in forma, gli spuntini sono utili per combattere l’affaticamento ed evitare i cali di energia.
  6. Riducete il consumo di sale.
  7. No alle bevande ghiacciate e zuccherate.
  8. Evitate alcolici e superalcolici.
  9. Evitate di pranzare spesso con il gelato in quanto carente di vitamine e carboidrati: meglio optare per un pasto leggero da concludere poi con una piccola porzione di gelato.
  10. Infine, fate attenzione alla conservazione dei cibi in frigo: in estate gli alimenti deperiscono prima, quindi non riempite il frigorifero onde evitare il rischio di intossicazioni alimentari causate dal proliferare dei germi.

Leave a comment