La lettura è un’attività che si può praticare ovunque, con qualsiasi condizione atmosferica; offre innumerevoli benefici a chi la pratica e chissà, per quelli che scelgono una vacanza al mare, magari aiuta anche ad abbronzarsi meglio.

di Anna Rita Rossi

L’estate è ormai esplosa e con il caldo arrivano anche le vacanze. Quale momento migliore per investire il tempo disponibile in un’attività piacevole e utile come la lettura?

Sono innumerevoli i benefici che ci offre la lettura: allenta le tensioni; arricchisce il bagaglio culturale e il vocabolario linguistico; affina la capacità critica; stimola la creatività; migliora il livello di attenzione; ecc.

Per me che ho fatto della scrittura il mio mestiere, leggere è anche un obbligo, perché il mio modo di scrivere, le storie inventate e i personaggi creati sono stati influenzati dalla lettura di altri autori. Ma, soprattutto, la lettura è fonte di libertà e di autonomia, sin dalla scelta dell’argomento e dell’autore che vi accingete a leggere.

Comunque, per tutti, in assoluto, la lettura è un modo per entrare in altre vite e in altri ambienti: immergersi in una storia è farne parte, come i protagonisti e gli altri comprimari. Questo coinvolgimento avviene dovunque: sotto l’ombrellone o in montagna; sulla riva di un fiume o in casa propria, comodamente sul divano o a letto la sera, prima di dormire.

Non credo esista un’altra attività che possa offrire altrettante opportunità con una spesa assai modesta. In ogni caso, avete la certezza di avere speso bene il vostro tempo.

Per rendere soddisfacente una vacanza, a volte basta solo un buon libro, non dimenticatelo!

Leave a comment