Nato in Giappone come metodo di risveglio spirituale, crescita personale e sistema naturale di auto-guarigione, il Reiki oggi è praticato in tutto il mondo.

Di Agnese Mengarelli

Il Reiki è una tecnica giapponese che viene utilizzata per trasferire energia vitale universale, attraverso l’imposizione delle mani.

Si tratta di quell’energia grazie alla quale ciascuno di noi può ristabilire l’armonia tra il proprio Io interiore e gli agenti esterni e può essere utilizzata per rilassarsi, ridurre lo stress e alleviare numerosi disturbi.
Il fondatore del Reiki fu Mikao Usui (1865-1926), un monaco giapponese docente in una piccola Università di Kyoto, che sviluppò questa tecnica dopo 21 giorni di digiuno e meditazione sul Monte Kurama. La praticò con costanza e la insegnò ad oltre 2000 persone durante la sua vita. La parola giapponese Reiki sintetizza, efficacemente, l’azione specifica del sistema di guarigione, infatti, essa è composta da Rei, che significa energia universale, e Ki, che significa energia vitale.
L’energia vitale è l’energia che permea e avvolge qualsiasi corpo, vivente e non, e attraverso la sua circolazione apporta, sostiene e garantisce la vita.
L’energia universale è l’energia divina, l’energia dell’Uno, la fonte inesauribile del tutto, del visibile e dell’invisibile, del materiale e del non-materiale.
La tecnica è ordinata in 3 livelli distinti a cui si accede attraverso l’iniziazione di un Maestro.
L’operatore Reiki non è né un guaritore né un terapeuta, è solo un canale di energia capace di trasmettere un profondo rilassamento, che già di per sé porta al benessere e attiva i propri lati forti per facilitare l’autoguarigione.

Il Reiki ha 5 principi molto forti, un insieme di regole di vita, tramandate a Mikao Usui dall’Imperatore Meiji, che esprimono l’importanza di impegnarsi nelle cose giorno per giorno, senza ansia o fretta, concentrandosi sulla realtà del momento e vivendola intensamente.

“Almeno per oggi

Non arrabbiarti,
Non ti preoccupare,
Sii gentile verso tutti gli esseri viventi,
Guadagna onestamente il tuo pane,
Sii grato per le molte benedizioni”

Come si può vedere, le regole di vita Reiki non sono affatto bizzarre, anzi, ci aiutano a pensare e a capire in quale situazione ci troviamo. Non sono proponimenti morali nel senso di leggi o divieti e ci possono mostrare dove siamo arrivati nel nostro percorso di vita e quali sono per noi le cose importanti.
L’utilizzo dell’energia è una pratica antichissima per molti popoli. Ciò che oggi chiamiamo Reiki è un qualcosa che, pur essendo nato in Giappone e avendo quindi una caratterizzazione particolare, appartiene alle radici più profonde dell’essere umano.

Leave a comment