“Cherchez la femme” è una frase francese che alla lettera significa “cercate la donna“. Questa espressione ha avuto nel tempo una grande diffusione nella letteratura e di conseguenza anche nell’uso quotidiano.

di Anna Rita Rossi

Fu Alexandre Dumas (padre) a rendere popolare questa espressione in uno dei suoi libri “Les mohicans de Paris” (I Mohicani di Parigi, 1854): Il y a une femme dans toute les affaires; aussitôt qu’on me fait un rapport, je dis: ‘Cherchez la femme’. (C’è una donna in ogni caso; appena mi portano un rapporto, io dico: “Cherchez la femme“).

In realtà, questa espressione, piuttosto nota anche in lingua italiana: “cercate la donna” affonda le sue radici più indietro nel tempo, risale addirittura a Giovenale, convinto che dovunque si verifichi qualcosa di sgradevole o di drammatico, di sicuro, è a causa di una donna. Del resto, come dimenticare che la prima causa di tutti i mali fu proprio una donna: Eva, per non parlare di Pandora che volle per forza scoperchiare il famoso vaso.

Lasciando da parte simbologie e vecchi retaggi, vorrei concentrarmi sull’aspetto investigativo di questa frase, come fu usata da Dumas quando la fa pronunciare a Joseph Fouch, uno dei personaggi principali del suo romanzo. Il poliziotto afferma che all’inizio di ogni indagine va cercata una donna perché “elles sont au centre de toutes les affaires” (sono al centro di tutti gli affari).

La frase è diventata un vero cliché nel mondo variegato dei detective, tanto che non importa quale sia il problema: una donna ne è la causa alla radice. Il fortunato uso della frase sembra non subire arresti nel tempo: la troviamo in un racconto del 1903 di O. Henry che usa l’espressione addirittura come titolo; inoltre, la stessa frase appare più volte nelle opere di Agatha Christie.

Più avanti, compare nel romanzo “Dalia nera” di James Ellroy; lo stesso Italo Calvino ne parla nel suo libro “Lezioni Americane“, citando Carlo Emilio Gadda che ha messo la famosa espressione in bocca all’ispettoreIngravallo in “Quer pasticciaccio brutto de via Merulana”.

Per concludere la carrellata di casi in cui la famosa frase trova spazio e ragione citiamo esempi più recenti: “L’abominevole sposa”, episodio speciale della serie televisiva britannica Sherlock (la frase viene pronunciata da Mycroft Holmes in risposta al fratello che gli ha chiesto di trovare e riesumare il cadavere di Emelia Ricoletti); Overwatch, un videogioco, il personaggio, Widowmaker, quando uccide un avversario, pronuncia talvolta questa frase.

Ho un’opinione personale sull’uso dell’espressione: Cherchez la femme. Non credo abbia una connotazione negativa, tutt’altro, penso sia il metro di misura dell’importanza delle donne: il loro essere punti focali, chiavi di volta, misteri da risolvere. Quindi, per me, questa semplice frase, in sostanza, conferma che sono le donne a muovere il mondo.

E voi che cosa ne pensate?

Leave a comment